fbpx

Stefano Tarricone

Stefano Paolo Tarricone un giovane ragazzo di Corato, cittadina dell’entroterra pugliese. Lui ha un dono comune a tutti i figli dei contadini della nostra amata puglia, si porta nel cuore la passione per l’agricoltura e le tradizioni di famiglia.
Sulla carta è un ingegnere meccanico ma nel cuore un agricoltore innovativo che segue la produzione olivicola di famiglia puntando ad una agricoltura ecosostenibile ed ecocompatibile.
Lo abbiamo incontrato nella sua azienda che conta circa 5 ettari e mezzo, ed ha una particolarità non comune a molte altre aziende, ovvero il fatto di esterndersi dalla zona costiera nell’agro di Trani sino a quella Murgiana nell’agro di Corato.
Questa è una caratteristica rilevante e versatile attraverso cui si contraddistingue la produzione della cultivar tanto quanto il sapore dell’olio che da essa si ricava.
Le radici degli ulivi secolari presenti in azienda Tarricone sono radici sane che favoriscono una condotta pulita e rigogliosa delle piante rinunciando all’utilizzo di combustibili durante la sistemazione del terreno, in quella famosa fase di lavorazione che è l’aratura, ma piuttosto, prediligendo modus operandi deltutto naturali. La natura restituisce natura partendo da se stessa senza interromperne il ciclo evolutivo. Stefano assume operai nuovi come insetti, api e bombi, i somari da lavoro per l’impollinazione che si adoperano durante la primavera nella fase di l’inerbimento del terreno, preferendoli così all’utilizzo della trattrice agricola riducendo emissione di co2 e riducendo l’inquinamento.
Non dobbiamo limitarci a lavorare la terra ma a coesistere e convivere in equilibrio con la natura stessa, questo è il mantra di Stefano Paolo Tarricone.
Questa è la sua passione che porta il nome di olio secularis, lo stesso che potrete degustare adottando un albero di ulivo dell’azienda Tarricone.

Stefano Tarricone

Stefano Paolo Tarricone un giovane ragazzo di Corato, cittadina dell’entroterra pugliese. Lui ha un dono comune a tutti i figli dei contadini della nostra amata puglia, si porta nel cuore la passione per l’agricoltura e le tradizioni di famiglia.
Sulla carta è un ingegnere meccanico ma nel cuore un agricoltore innovativo che segue la produzione olivicola di famiglia puntando ad una agricoltura ecosostenibile ed ecocompatibile.
Lo abbiamo incontrato nella sua azienda che conta circa 5 ettari e mezzo, ed ha una particolarità non comune a molte altre aziende, ovvero il fatto di esterndersi dalla zona costiera nell’agro di Trani sino a quella Murgiana nell’agro di Corato.
Questa è una caratteristica rilevante e versatile attraverso cui si contraddistingue la produzione della cultivar tanto quanto il sapore dell’olio che da essa si ricava.
Le radici degli ulivi secolari presenti in azienda Tarricone sono radici sane che favoriscono una condotta pulita e rigogliosa delle piante rinunciando all’utilizzo di combustibili durante la sistemazione del terreno, in quella famosa fase di lavorazione che è l’aratura, ma piuttosto, prediligendo modus operandi deltutto naturali. La natura restituisce natura partendo da se stessa senza interromperne il ciclo evolutivo. Stefano assume operai nuovi come insetti, api e bombi, i somari da lavoro per l’impollinazione che si adoperano durante la primavera nella fase di l’inerbimento del terreno, preferendoli così all’utilizzo della trattrice agricola riducendo emissione di co2 e riducendo l’inquinamento.
Non dobbiamo limitarci a lavorare la terra ma a coesistere e convivere in equilibrio con la natura stessa, questo è il mantra di Stefano Paolo Tarricone.
Questa è la sua passione che porta il nome di olio secularis, lo stesso che potrete degustare adottando un albero di ulivo dell’azienda Tarricone.

Main Menu